Si chiama Luigi

Ho un ricordo particolarmente vivido di Luigi, un ragazzo con difficoltà di apprendimento e ascolto con cui ho condiviso alcuni anni delle scuole elementari; la sua attenzione era di pochi minuti per ogni ora e quindi faceva un lavoro differenziato, aveva dei compiti diversi, solo talvolta aveva una persona che lo seguiva, forse 2 volte alle settimana per alcune ore.