lamentarsi

Perché la gente si lamenta?

Lamentarsi è uno dei comportamenti più semplici che esistano. Ci lamentiamo non appena mettiamo il naso fuori dal ventre della nostra mamma, quando vorremmo ottenere un giocattolo nuovo e non ci viene concesso, quando qualcosa non va come vorremmo che andasse. È quindi un’abitudine, quasi certamente deleteria, che porta con sé il bisogno di attenzione.

Motivarsi all’azione

Motivarsi all’azione.

Sono passati ormai vent’anni da quando mi occupo di motivazione e, in tanti anni, mi sono fatto un’idea delle ragioni che spingono le persone a fare il “grande passo”, lanciare il cuore al di là dell’ostacolo. Ciò che ho imparato è molto semplice e lo voglio condividere con te: sappi che non ha alcun senso aspettare, perché non arriverà mai il tempo “giusto” per fare qualcosa.

resilienza topones

Resilienza: cosa è e come svilupparla

Voglio parlarti di resilienza partendo da un punto che ritengo fondamentale, ovvero quello che ormai abbiamo imparato a chiamare mindness: l’ampliamento dei nostri orizzonti, ciò che c’è oltre il nostro punto di vista, da molti definito anche come una branca del pensiero laterale (torneremo sull’argomento).

MA COME TI COMPORTI?! …alla guida

Guidare uguale buon senso: penso che si possa riassumere l’atteggiamento di una persona alla guida con questa semplice espressione. Cosa ci dice il buon senso? Ci dice che se abbiamo poca visibilità dobbiamo stare lontani dal mezzo che ci precede, ci dice di mantenere la calma e non cercare il sorpasso a tutti i costi, ci dice anche che allo stop è meglio fermarsi, così come al semaforo quando è rosso.

MA COME TI COMPORTI?! …puntata zero

Benvenuti nella mia nuova rubrica, quella sui comportamenti. Attraverso i nostri atteggiamenti, che generano poi, appunto, i comportamenti, possiamo apparire adeguati oppure no ad una certa situazione, affascinanti o impacciati, simpatici o fastidiosi.
Ecco quindi che ho pensato di scrivere in relazione al mondo del “…ma come ti comporti” nelle diverse situazioni della vita comune; dal ristorante alla guida in auto, dal locale notturno all’uso di Facebook.

Cosa significa essere un "Leader

Cosa significa essere un “Leader”?

“Se le tue azioni ispirano gli altri a sognare di più, imparare di più, fare di più e diventare di più, sei un leader.”

 

Sento parlare spesso di Leadership; il Leader di quel partito, piuttosto che di quell’altro, leader di spogliatoio, leader di mercato. Ma spesso si mortifica il concetto profondo di Leadership, sostituendolo con il concetto di “più votato” o “messo lì per far bella figura”, il giocatore che segna e fa segnare di più, o fa più canestri, oppure ancora  “l’azienda che vende di più”. E questo è molto distante dalla realtà.

 

Ma quindi cosa significa essere un Leader? Come è fatto un Leader e, soprattutto come si diventa Leader? Per la seconda risposta abbiamo bisogno di incontrarci, mentre per la prima ti darò una risposta.

Sai cos’è il TOP 20?

Ciò che ti sto per raccontare mi rende molto fiero, e proprio per questo la decisione di creare un articolo dedicato sul mio blog da poter condividere con te. Riguarda qualcosa di unico in Italia, e sono orgoglioso di questa novità che ha portato una ventata di freschezza nel campo della formazione.